domenica 28 dicembre 2008

Agriturismo "casa scola" di Gragnano (NA)

Il 1 novembre, sabato, siamo andati alla scoperta di quest' Agriturismo sito a Gragnano (NA), in via Fornace 1 (Borgo castello), tel 0815392198 www.casascola.it

All' arrivo, la prima piacevolissima sorpresa: la cortesia del titolare che, a fronte di un mio problema deambulatorio, si è offerto di aiutarmi a salire gli scalini che portano all' ingresso del ristorante.. Gesto davvero molto apprezzato, grazie ancora!

entro e... un ambiente caldo, accogliente, intimissimo.. bellissimi tavoli larghi, bene apparecchiati con stupendi piatti grandi ( li adoro!) e un bouquet di roselline in un essenziale vasetto di vetro. Il responsabile di sala, cortese e simpatico, ci accoglie e ci guida al tavolo.. Sotto la sua guida, Vito ha scelto il suo pranzo, mentre per me lo chef ha adoperato magistralmente la sua fantasia, a causa dei miei problemini ( e sì, perchè da quando mi hanno diagnosticato sta benedetta Artrite Reumatoide non posso mangiare più cibi glutinati e devo evitare al massimo le proteine animali..)

Arrivano gli antipasti.. per Vito un bellissimo piatto di affettati e per me un pomodoro ripieno di verdure tornite con anche dell' aceto di lamponi.. piatto, il mio, squisito nella sua semplicità

Come primo piatto, per Vito pasta e patate in tortino su letto di lupini ( ha detto che fossero squisiti), mentre per me pennette gluten free della Schar con porcini e pomodorini

Il secondo piatto di Vito è stato un filetto di maialino nero di Caserta bardato con pancetta e servito con verdurine tornite, mentre per me la fantasia dello chef ha prodotto dei tronchetti di zucchine ripieni di castagne e credo anche funghi, semplicemente strepitosi.

Per dessert Vito ha preso un dolce composito su base zuccotto, con gelee di melograno e tazzina di accompagnamento, mentre per me lo chef ( da stellare, a mio avviso) ha creato un prato di frutta, bellissimo oltre che fresco e molto gustoso.

Ottimo caffè, in più tre cose da notare: il pane casereccio ( bellissima crosta e perfetta alveolatura, servito in un cestino mentre era ancora tiepido), un piatto di tortelli ricotta e castagne offerto a Vito e un piatto di cime di rapa offerto a me :-)

Dimenticavo.. Vito ha degustato un Gragnano al bicchiere prodotto dalla casa, frizzantino come il vero Gragnano dev' essere.. Totò docet!

Conto molto più che onesto.. in 2, coccolatissimi da Chef e responsabile di sala, appena 70 euro.

NOTE: ripeto.. locale bellissimo, intimo, caldo, accogliente.. Il mio pasto, ma anche quello di Vito, sono stati davvero favolosi per presentazione e gusto.. il conto onestissimo.. le attenzioni da parte del personale garbate e puntuali.. Insomma, un posto da segnalare!

3 commenti:

Dida70 ha detto...

Bene ... bene ... mi hai fatto venire l'acquolina in bocca ... quando ci andiamo?
un abbraccio e buona domenica a te e Vito
dida

Azabel ha detto...

Trovarne di posti cosi'! Non si sa mai che capiti da quelle parti, grazie per la segnalazione!

Elle ha detto...

@ Dida, tesoro, decidiamo una data e prenoto! :-) Che ne dici di andarci dopo l' Epifania? .. tieni conto che io parto per un ricovero il 12 gennaio e rientro il 4 febbraio..
Buona domenica anche a te, a Peppe e all' ometto di casa.. digli che Nocciola l' aspetta per la pappa ;-)


@ Azabel, se passi da queste parti, fatti viva! :-) Un abbraccio!