giovedì 7 maggio 2009

Un mese fa,in Abruzzo,

la terra ha tremato. Ora, si parla di ricostruzione.. E, come sempre, vengono fuori i "teatrini" soliti, in Italia..
... Per quanto mi riguarda, spero che vengano dati agli Abruzzesi, i soldi per ricostruire l'Abruzzo... soprattutto perchè la sola ricostruzione avvenuta in tempi record è stata quella del Friuli, quando non esisteva la Protezione Civile, .. ed ai cittadini fu lasciata autonomia di gestione dei fondi...
Per l'Abruzzo, invece... c'è il "decreto Abracadabra"... :-(

Estratti di una lettera pubblica scritta dalla Dott.sa Rossella Graziani, cittadina de L'Aquila, senzatUtto, in cui spiega cosa accade col decreto 39:


"Mai in tutta la storia della nostra Repubblica è stato negato ai cittadini il risarcimento integrale dei guasti dei terremoti, per la prima casa.
[...]Orbene, la cifra che sarà poi effettivamente riconosciuta a ciascuno degli aventi diritto, per un terzo dovrà essere coperta con un mutuo a tasso agevolato a carico del cittadino, e per un altro terzo dovrà essere anticipata, sempre dal cittadino, che potrà recuperarlo nell’arco di 22 anni non pagando le imposte, mentre lo stato interviene con denaro liquido solo per l’ultimo terzo.
[...]Sennonché la caratteristica dell’Aquila e degli altri comuni colpiti è quella di centri storici di particolare valore, costituiti da un grandissimo numero di edifici antichi e pregevoli, 320 dei quali, di proprietà privata, sono sottoposti a vincolo da parte della Soprintendenza. Ci sono poi altri 800 edifici pubblici, qualificati di interesse storico, archeologico e artistico. Ora, come è possibile che un privato possa farsi carico della ricostruzione o del restauro di un edificio vincolato o semplicemente di pregio, accollandosi il 66% della spesa?
[...]Nel decreto n. 39 c’è anche di peggio: all’art. 3, comma 1 , lettera c, si dispone che se un immobile, gravato da un mutuo, è andato distrutto, la Società Fintecna, a richiesta del privato cittadino. si accollerà il mutuo nei limiti del contributo che al predetto è stato riconosciuto, ma diverrà proprietaria di quel che resta dell’immobile. Se però il mutuo supera il contributo riconosciuto, la conseguenza parrebbe essere, dall’esame della norma, che il cittadino dovrà continuare a pagare la parte residua del mutuo: insomma non avrà più la casa ma continuerà a pagare il mutuo.
Ma se, come è facile prevedere, il cittadino non riesce, col contributo e con il mutuo a tasso agevolato, a coprire l’intera spesa per il restauro o la ricostruzione (rispettando, si spera, le norme antisismiche), dovrà contrarre un ulteriore mutuo, a tasso di mercato, con la banche. Insomma quello delineato dal decreto n. 39 è un meccanismo infernale che consegnerà una città nelle mani di banche, finanziarie e usurai."

Nel frattempo, vi ricordo che Daniele il 9 maggio, alle ore 18.15, terrà un reading a Milano, presso il Mondadori Multicenter di Via Berchet 2.

19 commenti:

Daniele Verzetti il Rockpoeta ha detto...

Grazie per questo post; grazie per parlare ancora di quello che succede laggiù ed anche per aver ricordato il mio reading

Ciao
Daniele

Lo ha detto...

grazie...

sonoilsantuomo ha detto...

Mi vergogno della nostra classe politica...

Dida70 ha detto...

... e qualcuno ha notato che, ad un mese dal terremoto, i quotidiani nazionali non hanno trovato di meglio da pubblicare in prima pagina se non le vicende personali del nostro premier, il quale, per dichiarare che non desidera se ne parli in pubblico, invece di promulgare un comunicato stampa chiaro netto e soprattutto serio, se n'è andato ospite dal Vespone ... ma dico ... ci siamo bevuti il cervello??? o stanno tentando di imbambolarci con l'ennesima telenovela per distogliere l'attenzione dai fatti più gravi?
quoto il Sant'Uomo 1 10 100 1000 10000 volte!!!
p.s.
ho visto che il sito dove mi hanno clonato il post è stato cancellato!!!
grazie sister!
un abbraccio forte!
dida

Tittina ha detto...

Ciao Luisa grazie di questo post....buon fine settimana Tittina

Tua madre Ornella ha detto...

Ti abbraccio,
speriamo che le cose si risolvano in fretta, all'Aquila dopo il 15 di Agosto inizia il freddo .....
L'Aquila è una delle città piu' fredde d'Italia!!
Vi abbraccio
Ornella

manu ha detto...

grazie per non farci dimenticare!!! è giusto ricordare l'abbruzzo...sincermente io continuo a pensare a loro spesso e a mandare sms quando posso!!! un bacione grazie, buona settimana lasciamo ricostruire l'abbruzzo agli abbruzzesi con il nostro aiuto economico e il loro lavoro e le loro idee!!!solo così si rilancerà la loro economia...compriamo abbruzzese!!!

Dida70 ha detto...

toc toc ... c'è qualcuno???
ciao sister tutto a posto?
un abbraccio
dida

Tittina ha detto...

ciao Luisa come stai? è da tanto che non ci si sente..spero che è tutto a posto..un bacio Tittina

carmen ha detto...

ciao Luisa è da un po di tempo che non pubblichi niente, tutto bene? aspetto tue notizie un bacio

Valentina ha detto...

premietto...

Anonimo ha detto...

Ciao cara,non mi conosci...ti scrivo perchè da un pò di tempo frequento il tuo blog,solo che da qualche giorno non leggo più tue notizie...come mai? spero tu stia bene!Affettuosi saluti
Elena

Tittina ha detto...

ciao Luisa, come stai?ti avevo riservato un premio quando vuoi passa da me..buona domenica Tittina

Luca and Sabrina ha detto...

Cara Luisa, ci stiamo preoccupando per la tua lunga assenza!
Ti abbracciamo forte, ti vogliamo bene!
Sabrina&Luca

Laura ha detto...

Grazie mille elle di qs post!!
Io sono riuscita a tornare a L'Aquila qs fine sett e, se l'altra volta sono tornata con il cuore apezzi, stavolta sono tornata col voltastomaco! Sono passati 40 gg. e non è successo niente, se non una sorta di palapbile e visibile speculazione generale su quello che è uno dei disastri più importamnti della storia italiana! Gli sfollati hanno il morale sottoterra, nella consapevolezza che da lì non ne leveranno le gambe! Appena ho due minuti scriverò un post su qs!!

A presto.
Laura

Tittina ha detto...

Luisa sono un po preoccupata per questo tuo silenzio..spero che va tutto bene....baci Tittina
psci sono dei premi da ritirare

Ago ha detto...

Ne ho sentito parlare qualche giorno fa al TG e sono rimasta sottoshock...davvero!
E' pazzesco e non so cosa sta accadendo in questo Paese, non riesco davvero a capire...Ogni giorno seno cose più assurde...ma non voglio parlare di politica. L'unica cosa certa è che Berlusconi ed il suo seguito, diventa ogni giorno più prepotente e fa appunto assurdità di questo tipo. Spero che alle prossime elezioni, la gente si metta una mano sulla coscienza prima di votare!

Elle parliamo di altro: c'è un premietto per te sul mio blog!

Tantissimi bacioni e grazie per tutto quello che fai!
Ago :-)

Veronica ha detto...

ciao Elle, novità? il tuo blog è congelato da un po di giorni, saluti veronica

Elle ha detto...

Grazie a tutti, davvero, per i vostri commenti.
Grazie per le vostre parole, gli sms, le telefonate.
Ora scrivo un post e poi passerò da tutti a salutare.
Baci,
Luisa