martedì 24 marzo 2009

Non si può parlare solo di cibo,

se, nel Mondo, accadono cose così turpi.. e se il nostro Governo ( mannaggia, mi hanno insegnato a scriverlo con la G.. adopererei volentieri, invece, la g).. sostanzialmente, se ne frega... tanto, la ministro per le pari opportunità ritiene che nessuno sia discriminato, no? .. e del resto la Prestigiacomo è ministro per motivi che lo stesso berlusconi ha sottolineato a fil di battutaccia...

Oggi ero in giro nel web e mi sono fermata a leggere l' ultimo post di Daniele ..

Ho letto.. ho guardato il video.. sono andata di corsa a firmare la petizione ( anzi, per la verità, LE petizioni urgenti) di Amnesty International, e poi ho chiesto a Daniele, nei commenti al suo post, il permesso di prendere i link per utilizzarli qui.
Dopo che mi ha dato l' ok, eccomi a scrivere.

Leggete qui... ( questi sono i link che troverete nel blog di Daniele, che ringrazio ancora molto):

- interrogazione parlamentare

- questo è quanto è stato fatto a Techi

- la petizione per Techi


Non ho molto da aggiungere, se non tutto il mio schifo e la mia rabbia... però.. c'è una canzone stupenda, a mio avviso, del mitico Faber, che può parlare al posto mio..
Eccone il testo.

"Princesa"

Sono la pecora sono la vacca
che agli animali si vuol giocare
sono la femmina camicia aperta
piccole tette da succhiare

Sotto le ciglia di questi alberi
nel chiaroscuro dove son nato
che l'orizzonte prima del cielo
ero lo sguardo di mia madre

"che Fernandino è come una figlia
mi porta a letto caffè e tapioca
e a ricordargli che è nato maschio
sarà l'istinto sarà la vita"

e io davanti allo specchio grande
mi paro gli occhi con le dita a immaginarmi
tra le gambe una minuscola fica

nel dormiveglia della corriera
lascio l'infanzia contadina
corro all'incanto dei desideri
vado a correggere la fortuna

nella cucina della pensione
mescolo i sogni con gli ormoni
ad albeggiare sarà magia
saranno seni miracolosi

perché Fernanda è proprio una figlia
come una figlia vuol far l'amore
ma Fernandino resiste e vomita
e si contorce dal dolore

e allora il bisturi per seni e fianchi
in una vertigine di anestesia
finché il mio corpo mi rassomigli
sul lungomare di Bahia

sorriso tenero di verdefoglia
dai suoi capelli sfilo le dita
quando le macchine puntano i fari
sul palcoscenico della mia vita

dove tra ingorghi di desideri
alle mie natiche un maschio s'appende
nella mia carne tra le mie labbra
un uomo scivola l'altro si arrende

che Fernandino mi è morto in grembo
Fernanda è una bambola di seta
sono le braci di un'unica stella
che squilla di luce di nome Princesa

a un avvocato di Milano
ora Princesa regala il cuore
e un passeggiare recidivo
nella penombra di un balcone

o matu (la campagna)
o cèu (il cielo)
a senda (il sentiero)
a escola (la scuola)
a igreja (la chiesa)
a desonra (la vergogna)
a saia (la gonna)
o esmalte (lo smalto)
o espelho (lo specchio)
o baton (il rossetto)
o medo (la paura)
a rua (la strada)
a bombadeira (la modellatrice)
a vertigem (la vertigine)
o encanto (l'incantesimo)
a magia (la magia)
os carros (le macchine)
a policia (la polizia)
a canseira (la stanchezza)
o brio (la dignità)
o noivo (il fidanzato)
o capanga (lo sgherro)
o fidalgo (il gransignore)
o porcalhao (lo sporcaccione)
o azar (la sfortuna)
a bebedeira (la sbronza)
as pancadas (le botte)
os carinhos (le carezze)
a falta (il fallimento)
o nojo (lo schifo)
a formusura (la bellezza)
viver (vivere)

8 commenti:

Polpettina ha detto...

grazie Elle per queste notizie,non ho ignorato l'appello sono sconvolta.

Elle ha detto...

grazie a te, Polpettina :-) un abbraccio!

Daffy ha detto...

Letto e sottoscritto, in pieno.

...io però la "g" la uso senza remore.

Si comincia sempre così, decidendo chi sono gli "uguali" e chi i "diversi"... poi il resto è tutta discesa.

...ah... già... ...Quack! :(

Associazione Trans Genere ha detto...

Grazie di aver ripreso anche tu questa notizia e speriamo questa mobilitazione aiuti Techi e tutt* quelli che si trovano nella sua situazione.

Elle ha detto...

@ Daffy, il vero guaio è che nessuno capisce che " diverso", per un' altra persona, potremmo essere tu, io, e qualsiasi altra persona che non risponda a determinati standard...

@ A voi dell' Associazione Trans genere, grazie perchè non abbassate la guardia. Un abbraccio circolare :-)

Daniele Verzetti, il Rockpoeta ha detto...

Ed io sono ancora qui per dirti GRAZIE VERAMENTE per il tuo impegno, per questo tuo bellissimo post, per il testo splendido che hai citato.

Grazie Elle
Daniele

Elle ha detto...

:-)

Azabel ha detto...

Grazie per la notizia...
Speriamo che qualcosa cambi, prima o poi.