sabato 21 novembre 2009

Un produttivo sabato pomeriggio..



... oggi Vito ed io abbiamo biscottato con le ricette prese nel blog di Pinella, e.. meringato, con la mitica ricetta del grande ( ed è dir poco..) Maurizio Santin

qui la ricetta che ho seguito per le meringhette.. in particolare, ho seguito la ricetta per la meringa francese.


Invece, qui trovate la ricetta per gli "occhi di bue".. deliziosi!
Li ho fotografati nella scatola di latta in cui li ho messi "a frollare", ma più sotto in questo post troverete anche il trucchetto che ho utilizzato per cospargere questi dolcetti con lo zucchero a velo DOPO averli farciti con la marmellata d'albicocche.. mi ero dimenticata!!!!! Lo zio Alzy incalza sempre più! :S



Per la verità, ho anche impastato e preparato i salsicciotti per questi biscotti qui, i lemon meltaways, che promettono benissimo.. domani li fotograferò.. devono stare in frigo tutta la notte, quindi domani li taglierò e cuocerò.

Ed ho anche preparato l'impasto per i ricciarelli, ricetta di una signora livornese, Elena, che scrive su Coquinaria.
Copio fedelmente la ricetta di Elena, ma vi dico subito che ho fatto metà dose, perchè ho 25 ostie senza glutine.. eh, sì, perchè questi dolcetti deliziosi sono perfetti per i celiaci!

1kg mandorle spellate
8hg zucchero semolato
6 albumi
50gr mandorle amare (facoltative)

tritare le mandorle finemente ma non a farina e impastare con lo zucchero e gli albumi, se mettete anche quelle amare prima le dovete spellare gettandole nell'acqua a bollore e farle asciugare per bene, volendo le potete tostare, si lascia riposare l'impasto per 6-8 ore, operazione fondamentale, io le lascio una intera nottata in una terrina coperte con la pellicola, poi si prendono dei piccoli pezzi di pasta e gli si da la forma dei ricciarelli, si adagiano su dei fogli di ostia nella leccarda, si spolverizzano di zucchero a velo e si infornano per 15 minuti a 150 gradi oppure per 30 minuti a 100 gradi, sono comunque pronti quando fanno delle crepe in superficie. Non staccarli subito ma aspettare che si raffreddino e conservarli in scatole di latta.
Vi mostro la foto dell'impasto compattato prima di essere messo in frigorifero:

6 commenti:

manu ha detto...

ma lo sai che le voglio proprio fare le meringhe!!!!brava!!!ti copio!!!ovviamente linkandoti!!!bacioni

Elle ha detto...

ehehe Manu, così linki me, che ho linkato Maurizio Santin e Pinella, e così via :D
Una cosa te la voglio dire, sono uno spettacolo di bontà, ste meringhe, fai bene a provarle!
Bacioni e buona domenica!

Mirtilla ha detto...

un sabato pomeriggio"benedetto" ;P

Claudia ha detto...

Ammazza quanti dolcetti.... io mi rendo conto che non potrò mai più biscottare a causa dell'intolleranza al lattosio che non mi permette l'uso del burro (e non amo nemmeno la margarina).. quindi mi consolo guardando i vostri capolavori... Però.. i ricciarelli.. quelli si che posso farli!!!!! Un bacione cara.. buona domenica!!!!!

Dida70 ha detto...

bene...mi piacciono tuti sti biscottini, tante belle ideuzze per i regalini di Natale!
sei mitica sister, buona domenica a voi tutti!
un abbraccio

Elle ha detto...

@ Mirtilla, mica tanto, venerdì ed ieri Vito è stato influenzato.. ed avremmo dovuto partire per il Parco del Pollino...
va beh, pazienza, l'importante è che sia stato comunque un bel sabato:)

@ Claudia:) ma no.. prova a fare i biscotti con lo strutto, o con l'olio. Se non hai ricette, te le passo :)
Inoltre, se vuoi, puoi comprare il burro di soia al Naturasì..
E poi.. oltre ai ricciarelli.. ci son le meringhe! slap slap, mi piacciono tanto!
Un bacio:)

@ Sister, c'è un profumo di biscotti in casa che.. si ingrassa anche solo respirando :D:D:D
Un bacione a te ed a tutti voi di famiglia, nonni di Emanuele inclusi :D